La Bitcoin (BTC) sta vivendo una serie di problemi di interconnessione, in quanto l’hashrate è diminuito, le tariffe sulla rete congestionata sono aumentate e gli utenti dichiarano di attendere giorni per la conferma delle loro transazioni – alcune delle quali potrebbero essere abbandonate dai minatori. Tuttavia, un po‘ di sollievo potrebbe arrivare la prossima settimana.

E questo avviene in un momento in cui BTC ha registrato un aumento del 27% in un mese, raggiungendo quasi i 14.000 dollari prima di correggere nuovamente il livello più basso (13.530 dollari alle 16:17 UTC di oggi). Nel frattempo, però, con la rete chiaramente congestionata arriva un salto nella tassa di transazione.

La tassa media di transazione Bitcoin System il 28 ottobre era di USD 11,67, per BitInfoCharts.com. Ha registrato un picco particolare a partire dal 19 ottobre, salendo di un enorme 505,5% da allora. La media mobile a sette giorni mostra un salto di quasi il 210% tra queste due date, a 6,75 USD.

Analogamente, la commissione mediana sulle transazioni del 28 ottobre è stata di 6,88 USD, in forte aumento rispetto al calo del 17 ottobre, quando sono stati registrati quasi 0,6 USD. La media mobile semplice di sette giorni mostra un aumento del 223% in dieci giorni, fino a USD 3,8 registrato il 28 ottobre.

Tassa di transazione mediana, USD, media mobile semplice a 7 giorni

„Le tasse dovrebbero scendere una volta che la difficoltà si riaggiusta all’inizio della prossima settimana, dato che i blocchi saranno estratti più frequentemente“, ha detto lo sviluppatore della Bitcoin Matt Odell, anche se „non sappiamo quanto le tasse scenderanno, se le transazioni saranno completamente cancellate, e quanto tempo ci vorrà se lo faranno“.

Per ogni pool minerario BTC.com, si prevede che la difficoltà diminuirà di quasi il 10% in più di quattro giorni, dato che il tempo di blocco di BTC ha superato i 14 minuti, mentre l’obiettivo per il tempo medio di blocco è di 10 minuti.

Le persone hanno commentato sui siti di social media che le loro transazioni non sono state confermate da ore o giorni. Altri hanno osservato, tuttavia, che le transazioni con tariffe più alte saranno confermate prima, in quanto sono più redditizie per i minatori.

Jameson Lopp, Chief Technology Officer di Casa, specialista in crittografia, ha commentato che il recente calo di hashrate, o la potenza di calcolo della rete Bitcoin, ha portato alcuni nodi Bitcoin a raggiungere la loro piena capacità, quindi gli utenti che hanno trasmesso transazioni con tariffe più basse potrebbero non vederle trasmesse.

L’hashrate è sceso di quasi il 38% dal punto più alto di 157,65 EH/s che ha raggiunto il 17 ottobre a 97,95 EH/s dieci giorni dopo. Tuttavia, nelle ultime 24 ore è salito del 7%. Lopp aveva precedentemente notato che il calo è presumibilmente il risultato del trasferimento di attrezzature da parte dei minatori cinesi per la stagione secca.

BTC mempool, dove tutte le transazioni valide attendono

BTC mempool, dove tutte le transazioni valide attendono di essere confermate, è stata molto affollata, mostrando migliaia di transazioni con tariffe più alte, o come l’ha descritta Danny Diekroeger, ingegnere del software di Cash App, l’applicazione di pagamento della società di pagamenti statunitense Square: „Ultimamente è stato un mare di rosso!“

„Il Bitcoin Mempool è stato un argomento di discussione molto caldo ultimamente, dato che i volumi delle transazioni sono aumentati, causando congestione nella rete e tasse più alte“, ha detto Diekroeger.

In relazione a quanto detto sopra da Lopp, Diekroeger ha proseguito spiegando che ognuno dei nodi da cui è composta la rete Bitcoin ha il proprio mempool, e ognuno ha una dimensione massima in base alle impostazioni. Ma quello che è successo questa volta è che ci sono più megabyte di transazioni in attesa di essere confermate di quanto ci sia spazio in un nodo.

„Quando i volumi delle transazioni superano questi limiti di dimensione, i nodi lasceranno cadere le transazioni a tariffa più bassa“ e „si dimenticheranno[…] di loro“, ha detto.

Le due opzioni disponibili, ha detto Diekroeger, sono di ritrasmettere la transazione in un secondo momento, o di creare una transazione con una commissione più alta, mentre una soluzione migliore è quella di aver usato RBF (replace-by-fee) nella transazione se disponibile nelle impostazioni del portafoglio.

Nel frattempo, alcuni operatori del settore affermano che questo enorme arretrato Bitcoin è la prova che è necessaria una maggiore adozione di Lightning Network.